About me

Mi è stato chiesto chi sono… Beh bella Domanda… Voi lo sapete chi sono? Si.. No.. Forse… Insomma in ogni caso non venite a chiederlo a me perchè non lo sò, o forse lo sò e non lo voglio sapere, o non ve lo voglio dire.

Dovrei scrivere una lettera di presentazione.. ma a che serve.. quanto sarebbe reale??? Penso che conoscermi sia una cosa soggettiva, ognuno mi conosce a modo suo.

Sono diversa per ognuno di voi.. Ogni persona che si sta soffermando a leggere.

Da dove vengo?? Non lo ricordo, ero troppo piccola per ricordarmelo, se lo chiedete a qualcuno non vi fidate.. potrebbe sempre dire il falso, una storia può essere cambiata da chiunque… Mettiamola così.. non vengo da nessuna parte. Ora sono qui… è questo che importa. Cosa sono, non lo so, forse carne, forse anima, forse fumo,forse un’allucinazione, forse il semplice frutto della tua immaginazione, o forse.. della mia… forse della penna e del foglio che sta scrivendo questo testo.. forse del computer che lo sta pubblicando.. Aspetta!! Forse di una reazione chimica dell’inchiostro su carta. Mi viene in mente una macchia, scrivo una macchia, disegno una macchia, sono una macchia?? No dai!! non può essere.

Cosa mi piace? Beh tante cose…. Tutte, troppe, mi viene in mente il Thè, l’omino di legno, i Queen, l’arte, gli artisti, i pazzi e le persone, o forse le persone no? Boh Credo che alcune mi piacciono.. alcune mi sono piaciute, altre mi piaceranno.

Tu che leggi mi piaci? O mi piace qualcosa di te? Chi può dirlo… di sicuro non io, e nemmeno tu.

Iniziamo con la mia presentazione:

Quando sono nata? Mi hanno detto il 3 novembre, io sinceramente non me lo ricordo, però mi ricordo questa data perchè dopo i morti e tutti i santi nasco io, quindi è una data memorabile, e in ogni caso sono costretta a ricordarmela perchè chi mi sta intorno usa festeggiare ogni anno che passa. Ti Augurano tutti di essere grande.. ma in realtà tutto ciò è una grande tristezza, perchè più cresci, più vorresti tornare indietro. Fermiamo il tempo. Come facciamo? Dimentichiamolo, una cosa non ci sarà più, solo se verrà dimenticata. Proviamo. Io ci sto provando.

Quanti anni ho? Per chi…

Per me? Per lo Stato? Per le persone??

A me non importa, diciamo che ho gli anni che ho, un giorno mi sento grande, l’altro piccola piccola, un giorno non sento gli anni, un giorno sento quelli che ho, dopo li sento tutti insieme e molti di più, non scelgo io. Per l’anagrafe ho 24 anni, se volete verificare, la mia carta d’identità può confermarlo.

I miei documenti dicono che sono maggiorenne (sembra una cosa figa ma non lo è).

Per la gente….. ci sono varie opinioni… (16/18) a secondo il tipo di persona. Solitamente non mi prendono mai sul serio, e mi trattano come una piccola ragazzina e forse lo faranno fino a quando arriverò alla pensione…. Allora le cose sono 2 o moriranno d’invidia, oppure invecchierò tutto in una volta e li andrò a prendere tutti.

Studio? Mi piacerebbe.. ma ho finito almeno per il momento. Precoce? si peccato. Che studi ho fatto? Quello per cui sono nata. Arte. Quindi sono brava? In realtà sono stata sempre brava in tutto a scuola, ma non me ne è mai fregato niente. Mi interessava solo creare e confrontarmi con chi sapeva fantasticare, mi interessava solo stimolare la mia fantasia grazie agli altri che come me condividevano la mia stessa passione. Fancazzista.

Penso di avere una tecnica e uno stile? Beh potrei averlo acquisito col tempo.. o potrei non averlo acquisito, non importa, non me ne faccio niente di uno stile. Ma è quello per cui tutti ti fanno il pippone… ma a me non importa, giudicate voi, se riconoscete qualcosa di mio allora avete trovato la risposta.

Riprendiamo la mia descrizione.. Ora cosa faccio?? In questo momento scrivo, in genarale tante cose, ah ma forse dovrei dirvi se lavoro… bella domanda!! Non rispondo.

Ma voglio lavorare? Si certo. E perchè non lo faccio? Storia lunga la racconterò un’altra volta. Devo rispondere per forza? Si? ok non rispondo.Insistete? Pagatemi e poi vi rispondo.

Volete regalato un mio dipinto? un mio disegno? vuoi qualcosa di mio tu?

In un altra vita forse, o forse, il prossimo secolo. Sai com’è non campo d’aria.

Anche questo foglio e questa penna dove sto scrivendo in questo momento costano. Fottuti soldi. Vedi… cosa odio, proprio questo.. i soldi. La rovina del mondo. Forse per farmeli piacere li dovrei dipingere. Li dovrei personalizzare, e poi farli girare per il mondo.. No è illegale. Niente.

Però di sicuro c’è una cosa sui soldi… viaggiano più di noi! St****.

Oggi pagando con una banconota da 10 euro, ho raccomandato sotto voce alla banconota di salutarmi il Tibet. Anche se l’euro in Tibet non sò se ci arriva. Non fà niente. I soldi in ogni caso faranno il loro giro, finiranno in mano a qualsiasi persona, buona, bella, cattiva, brutta, o non sò.. immagina pure tu!…Pensa che le banconote andranno pure in un tombino, in metro, e si faranno pure il bagno, fino a quando qualcuno non le troverà, e allora si faranno un’altro giro del mondo. Forse dovrei mettere all’interno di una banconota una minuscola macchina fotografica, e far fotografare tutto, ogni posto, ogni persona, ogni cosa che la banconota incontra. Bella idea?? Si forse, o forse no… in ogni caso non importa… ci ha forse pensato qualcuno prima di me? Ci penserà qualcuno dopo? Qualcuno ci farà dei soldi? Che importa è una bella idea e a me andava di dirla.

Ora basta parlare di soldi, all’inizio li odiavo, ora ci fantastico sù… Bah.. Forse semplicemente mi sono messa a fantasticare su una cosa che non mi piaceva, e me la sono fatta piacere creando su qualcosa, qualunque cosa.

Mi piace pensare, a volte penso troppo, infatti spesso non penso.

Non mi piace scrivere, non scrivo mai. Rispondo alle domande a monosillabi dopo circa 5 minuti di attesa.

Mi piace fotografare i miei pensieri. Come? E’ un segreto.. se ve lo dicessi dopo dovrei uccidervi tutti. Comunque mi piace fotografare con la macchina fotografica, anche se non ho una macchina fotografica figa, quindi spesso la prendo in prestito.

Sto pensando.. che forse dovrei fotografarvi tutti perchè siete sicuro dei soggetti interessanti. Ognuno di voi ha una particolarità da imprimere in una foto, poi non è detto  che rimane così com’è.. potrei disegnarci sù… oppure la potrei cestinare… non importa.. potrei farvi una foto se solo lo volessi. Non ho bisogno del vostro permesso. Tutti ormai fanno foto.. pure mentre guidi ti fanno la foto gli autovelox, e di sicuro non ti chiedono il permesso.. chi glielo darebbe..!

Cosa penso delle mie opere? Non lo sò, perchè spesso le faccio proprio per non annoiarmi nei miei pensieri. Non Penso.

Penso che siano opere d’arte? Scusa… ma che importa opere o non opere, sono disegni, chi può dire ciò? Posso essere critico di me stesso, e in questo caso troverei sempre difetti, perchè noi, critici di noi stessi non siamo mai contenti, a volte le mie opere mi piacciono, a volte no, se mi piacciono magari è una cosa momentanea, il momento dopo non mi piacciono più. Si potrebbe dire che le opere che faccio sono come me, se mi piaccio, mi piacciono, se non mi piaccio, non mi piacciono… Bello scioglilingua, nemmeno sò se è corretto! Comunque tutti vivono questo stato piaccio non piaccio…

OK BASTA.

Cosa sò fare, oltre le pippe mentali? Chiedetelo a qualcun altro, non sò rispondere, ma che razza di domanda è? Cosa non so fare? Tante cose, troppe, prima o poi devo impararle tutte. E se non mi basta una vita, continuerò nella prossima.

Dipingo per qualcuno? MAI lo odio, se lo faccio, non mi viene nulla di buono, almeno a me non piace.

Le mie idee? Beh ci sono quando non servono, e quando servono non mi vengono mai.

Di Notte?? Non Dormo. Di notte arrivano valanghe di idee, e cerco di sopprimerle perchè l’indomani dovrei sentire la sveglia. Risultato? Non ho dormito tutta la notte, non ho scritto nulla, e la mattina sono una mummia. Io e l’insonnia siamo un’unica cosa. Ho provato la camomilla, si mi fà dormire come un ghiro.. dalle 7 del mattino in poi.

La sera? Ovvio per me è mattina. Sento la stanchezza del giorno. Ma la mente si attiva, e va veloce come il vento,  inizio a vedere i colori la sera, voi direte.. strano.. di sera c’è buio.. ed io che ci posso fà?? Ad ogni modo inizio a dipingere, disegnare, e fare… fare cosa?? Fare.. Fare tante cose. Cosa mi trasmette dipingere e disegnare? Serenità, se lo faccio per me. Mi piace sentire al tatto i diversi tratti della penna, della matita, del colore, tempera, cera, olio, acrilico, su diverse superfici, mi piace l’odore del legno, della carta, della tempera, di una bomboletta, mi piace vivere in mezzo a tutti i 5 sensi, l’udito: il rumore della matita che scivola sul foglio, il gusto della tempera sul pennello che per sbaglio metto in bocca dalla parte sbagliata, il sapore della birra mischiato alla tempera perchè per sbaglio ho lavato il pennello, nel bicchiere  sbagliato, poi la vista e non devo dare nessuna spiegazione su questo senso perchè si capisce… l’odore dei colori, ed il tatto, una cosa fondamentale…. mi piace sentire, sentire e risentire al tatto i diversi tratti che una matita o una penna riesce a dare, ogni strumento non è mai uguale, ogni penna è diversa, anche comprare la stessa penna non dà lo stesso risultato sul foglio, perchè è nuova, quella di prima era usata, ed usata era diversa, tutto cambia, cambia il colore, cambia il tratto e l’opera muta. Ogni strumento che uso ha la capacità di influenzare la mia creazione.

E la mia Creazione è qualcosa, qualunque cosa, ma qualcosa.

La mia firma? Non firmo. O almeno non firmo quasi mai, sto imparando a farlo, anche se non ci riesco, non lo ricordo. Come mi firmo? Prima ero Empty Mind, poi con gli anni sono diventata Virtual Empty Mind, perchè mi sono evoluta anche io, grazie all’arte Grafica, poi ho scoperto l’Animazione,  la Motion Graphics, la Post Produzione, il Video, altre mille immagini e altri mille modi di creare… e lì mi sono persa e non mi ritroverete mai più.

Cosa vuol dire per me Virtual Empty Mind sono affari miei, non ve lo devo spiegare mica io… potete immaginarlo, ma non sarà mai del tutto come lo immaginate, se chiedete in giro qualcuno forse vi saprà rispondere, forse no, forse vi dirà una cosa che non c’entra niente, poco importa.

Ora mi sono stancata di scrivere, e voi sicuramente di leggere. Quindi dopo aver scritto un mucchio di cavolate, che domani probabilmtente non penserò più, vi saluto, vi ringrazio se avete letto tutto il mio delirio, e se non avete letto sti cavoli, tanto ci rivedremo comunque .. anche dopo la morte, e chi non muore si rivede.

Virtual_Empty_Mind (Alessandra Gagliano)
Contatti:
cell.: +39 320 4407967
e-mail: virtualemptymind@gmail.com
skype: Digital_Empty_Mind

Informazioni su Virtual_Empty_Mind

Sono Alessandra la mia passione è il video e la grafica a tutto tondo! Se passate da qui.. lasciate un salutino!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Flickr Photos

Altre foto

V_EmptyMind on Twitter

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Unisciti agli altri 5 follower

Blog Stats

  • 2,199 hits
Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: